5 motivi per leggere “In tutto c’è stata bellezza” (il libro più letto nell’ultimo anno in Spagna)

di Redazione Guanda | 29.01.2019

Perché un libro, all'improvviso, è sui comodini di tutti? Senza tanti investimenti di marketing, attraversa i confini tra Paesi, convince critica e lettori, diventa il libro che tutti stanno leggendo. Ecco perché "In tutto c'è stata bellezza", dello spagnolo Manuel Vilas, è il libro da leggere quest'anno.


Spesso è difficile capire perché un romanzo tra mille altri, all’improvviso, sembra sulla bocca (e sui comodini) di tutti.

Sarà merito della copertina, del titolo furbo che cattura, sarà un fenomeno gonfiato dal marketing e dalla pubblicità?

Per le storie letterarie, la causa del successo sembra ancora più ineffabile: quasi mai, infatti, la fama è dovuta a ingenti investimenti pubblicitari.

Qual è allora il motivo per cui, all’improvviso, si ha la netta sensazione che un romanzo sia il libro da leggere? Sembra impossibile, ma il segreto è solo questo: si tratta di un romanzo importante.

Un romanzo importante racconta una storia che trascende lo sguardo di chi scrive e, soprattutto, è sempre paradossale: racconta una storia senza luogo o tempo, ma immerge perfettamente in un hic et nunc; ci permettere di vivere in prima persona qualcosa che non fa parte del nostro vissuto, che sia un’epoca o un’emozione, un dramma privato o un sentimento collettivo.

I libri importanti parlano a noi e di noi. Indipendentemente da chi li ha scritti e perché, colpiscono sempre il nostro immaginario.

 

Ecco quindi i principali motivi (con i link per approfondire) per cui In tutto c’è stata bellezza dello spagnolo Manuel Vilas è considerato un libro importante e il caso letterario da leggere quest’anno.

Dal 31 gennaio 2019, Guanda è felice di portarlo nelle librerie italiane e sui negozi online (qui IBS.IT, Amazon.it oppure trova la libreria più vicina su IlLibraio.it).

 
 

1) Come tutte le grandi storie, In tutto c’è stata bellezza è universale: ci parla, qualsiasi sia la nostra nazionalità, credo religioso o politico, razza o sesso

 
 
«Una storia comune e straordinaria.» El Mundo
 
«Stavamo aspettando da molto tempo un libro così. Non si è distinto per il titolo o la copertina, nemmeno per la fama dell’autore, che non era conosciuto al di fuori di certi circuiti. Ma è stato sufficiente leggere la prima pagina per sentire un appello che proveniva dalla parte più profonda di noi stessiEl País
 
 

2) È un libro scomodo, perché tratta temi forti come la perdita dei genitori per vecchiaia, lo scorrere del tempo, le scelte sbagliate, la potenza dei ricordi, ma come tutte le grandi storie ha una potenza catartica, ci fa stare meglio

 
 
«Cosa accade quando la realtà ti dichiara guerra? In tutto c’è stata bellezza è una cronaca intima e senza sconti… Vilas trasforma i genitori in meravigliosi personaggi letterari. Alla fine, ci fa innamorare della vita, ancora una volta.» D la Repubblica, Rosella Postorino
 

 

«Il capolavoro spagnolo del 2018. Vilas prende dalla quotidianità – morte dei genitori, separazione, amore per i figli – e ne trae una vicenda tagliente. Ci vuole talento, per esporre tutta la verità, e Vilas è così bravo che si finisce per perdonare anche la propria vita, futile o tormentata che sia.» GQ
 
 

3) È scritto in modo coraggioso e originale: diverso dai tanti casi editoriali che si trovano ora in libreria

 
 
«Questo è il segreto della sua fortuna: nell’epoca in cui tutto scorre via, leggiamo [in questo libro] che godere del presente senza che il peso del passato partecipi con la sua desolazione a quel presente non è un godimento, bensì un’alienazione. Il caso letterario spagnolo degli ultimi mesi naviga risoluto contro la corrente.» Corriere della Sera, Paolo Lepri
 
Titolo articolo Corriere della Sera su Vilas
 
Leggi l’articolo completo qui sul Corriere della sera.
 

«Nel libro non c’è mezza riga di autocompiacimento. Ho avuto la sensazione, leggendo, che Vilas procedesse in direzione diametralmente opposta al fiume di autofiction contemporanea, comodissima, ludica: quella di Instagram, quella dei social.» L’Espresso, Paolo di Paolo (vai all’articolo completo)
 

Dal profilo Instagram di Lorenzo Cherubini (@lorenzojova):
Lorenzo Jovanotti apprezza Vilas su Instagram
 
 

4) In tutto c’è stata bellezza è uno dei rari casi editoriali non anglosassoni che verrà tradotto in tutto il mondo

 
 
«Per 40 settimane ai vertici della classifica in Spagna, 14 edizioni, 92.000 copie vendute (nel 2018). Il libro n.1 per i critici di El País (Babelia), ABC (El Cultural), La Vanguardia e i principali network televisivi spagnoli. In pubblicazione in Francia, Germania, Italia, Inghilterra, Olanda, Portogallo, Brasile, Argentina, Peru, Messico, Colombia…» Casanovas & Lynch Literary Agency
 
 
 

5) Come fu l’anno prima per Patria di Fernando Aramburu (libro che vinse poi il Premio Strega europeo e numerosi altri premi in tutto il mondo), In tutto c’è stata bellezza è diventato il caso letterario dell’anno in Spagna

 
 
«Il miglior libro dell’anno.» Babelia, l’inserto culturale di El País
 
«Al primo posto dei migliori libri spagnoli del 2018.» El Mundo (qui l’articolo, in spagnolo, con la classifica)
 
«Concepito come lettera d’amore ai propri genitori morti, traduce il dolore in potenza della lingua, sullo sfondo della Spagna anni ’70. In tutto c’è stata bellezza è diventato un best seller con straordinaria rapidità, raggiungendo un vasto pubblico che quasi non lo conosceva, a conferma di quanto lo stesso Vilas ha sempre sostenuto, e cioè che il mercato non è necessariamente impermeabile a scritture divergenti e provocatorie.» Alias, Francesca Lazzarato
 
Articolo Alias su Vilas
 
Leggi l’articolo completo qui su Alias.
 
«In tutto c’è stata bellezza è la negazione del tempo e della morte… Per il suo straordinario rilievo umano e la sua alta letterarietà ha ottenuto in Spagna fervidi elogi dalla critica e dai lettori. Una prova incontestabile del buon momento che attraversa la letteratura scritta attualmente in Spagna.» Tutto Libri, articolo di Fernando Aramburu, Premio Strega europeo 2018 con Patria
 
 
Scarica subito i primi capitoli del romanzo In tutto c’è stata bellezza dal sito del Libraio.it.


Commenti