6 libri da leggere a inizio 2020 per cominciare bene il nuovo anno

di Redazione Guanda | 17.01.2020

Anno nuovo, libri nuovi. E si sa, il mondo dei lettori si divide in due: chi prepara in anticipo lunghe liste di libri imperdibili e chi preferisce curiosare di volta in volta le novità editoriali. Che tu faccia parte dell'uno o dell'altro gruppo poco importa: noi di Guanda abbiamo per te 6 proposte da conoscere assolutamente.


I buoni propositi del nuovo anno che fine hanno fatto? Già dimenticati? Succede sempre così.

E se la promessa di andare in palestra almeno tre volte alla settimana è già un lontano ricordo, possiamo comunque portare avanti i propositi libreschi.

I nostri intenti per il nuovo anno sono ben sei, tanti quanti i libri che ci proponiamo di leggere entro fine febbraio.

Tra i libri da leggere a inizio 2020 ce n’è per tutti i gusti: intense storie al femminile, un thriller che racconta il mondo contemporaneo, testimonianze di grandi amori e il nuovo libro del Premio Nobel.

E tu? Vuoi partecipare alla sfida?

Simonetta Fiori: da un’importante firma di “la Repubblica”, il vissuto e i sentimenti di coppie straordinarie, di persone che hanno arricchito la nostra vita

La testa e il cuore

L’amore racchiude in sé tutte le sfaccettature delle emozioni umane: dalla tenerezza alla paura, passando per la gioia e la gelosia. Interviste e preziose testimonianze ci raccontano la parte più intima e umana di noti nomi della cultura: conosceremo da vicino Luis Sepúlveda e Carmen Yañez, Dario Fo e Franca Rame, Vittorio Sermonti e Ludovica Ripa di Meana, solo per citarne alcuni. Un percorso intimo e pubblico, in cui le voci dei personaggi più amati raccontano la loro storia e, al contempo, la nostra.

Continua a leggere >>>

Ryan Gattis: tra i libri da leggere nel 2020 un thriller vibrante, capace di raccontare l’etica dei nostri tempi attraverso il mondo sordido del crimine e le sue contraddizioni

Uscita di sicurezza

Nel 2008 Los Angeles è una città in crisi e scassinare le casseforti dei narcotrafficanti è un modo come un altro per fare giustizia. Il primo giorno in cui incontriamo Ricky Mendoza Junior, detto «Ghost» è di domenica e, si capisce, il colpo verrà fatto in una casa di ispanici. In fondo «c’è meno gente in casa se qualcuno è andato in chiesa con la fidanza o la madre». E se non lo sapeste, sulla Seventh c’è la chiesa Mary Star of the Sea. Una volta anche Ricky c’è stato. Anche lui per una ragazza, s’intende. Una scrittura brillante e scorrevole per un romanzo autentico sulla vita di strada e la possibilità di riscatto.

Continua a leggere >>>

Peter Handke: nel nuovo libro del Premio Nobel per la letteratura 2019, il racconto di un viaggio reale che gradualmente si trasforma in un percorso interiore

La ladra di frutta

Un segnale a volte è quanto basta per mettersi in viaggio. Al nostro narratore è sufficiente la puntura di un’ape per partire verso la regione disabitata della Piccardia. Il percorso da compiere è lo stesso della ladra di frutta, una ragazza sulle tracce della madre scomparsa. Due diversi fini ma uno stesso cammino verso il contatto con la natura e la propria interiorità. Immancabile nei libri da leggere nel 2020: una nuova visione del mondo per chi ha bisogno di ripartire con un qualcosa in più.

Continua a leggere >>>

Aroa Moreno Durán: un potente esordio al femminile, il coinvolgente racconto di uno sradicamento esistenziale e affettivo

Cose che si portano in viaggio

DAL 13 FEBBRAIO 2020 IN LIBRERIA

Che cosa metteresti in valigia per un viaggio di sola andata? Katia, nata da genitori comunisti spagnoli, sta fuggendo verso l’altra parte del Muro di Berlino per seguire un ragazzo di cui si è innamorata. Senza identità, senza un passato e senza radici, Katia non è più nessuno: con sé ci sono soltanto le cose che si portano in viaggio.

Costanza Rizzacasa d’Orsogna: dall’autrice della Storia di Milo, il gatto che non sapeva saltare, un romanzo crudo e potente tra perfezionismo, autolesionismo, menzogna e voglia di riscatto

Non superare le dosi consigliate

DAL 30 GENNAIO 2020 IN LIBRERIA

«“Ingorda”. Allora, nessuno sapeva che effetto devastante certe parole possono avere sui bambini».

Tre anni di insulti, prese in giro e discriminazioni, poi la svolta: «non siamo noi, grassi, brutti, diversi, a dover cambiare o nasconderci per non essere bullizzati e irrisi, siete voi che non dovete bullizzare e irridere». E a questa consapevolezza segue il coraggio di cambiare prospettiva, di non accettare più le critiche e di non chiudersi in sé stessi. Parlare è spesso la soluzione per mettere a tacere i prepotenti, e scrivere altrettanto.

Continua a leggere >>>

Lars Fr. H. Svendsen: l’autore di Filosofia della moda, un pensatore originale che sa parlare a tutti, ci racconta come capire gli animali per capire noi stessi

Filosofia per amanti degli animali

DAL 6 FEBBRAIO 2020 IN LIBRERIA

Tra aneddoti divertenti, riflessioni dei più importanti filosofi del passato, ricerche scientifiche degli ultimi anni, il filosofo norvegese e docente presso l’università di Bergen, Lars Fr. H. Svendsen, ci trascina nel mondo degli animali per rispondere alle più comuni domande sui nostri amici a quattro (o più) zampe. I cani pensano come noi? Quale linguaggio utilizzano per comunicare? Scoprendo di più sugli animali, ci sorprenderemo di quanto abbiamo da imparare riguardo agli esseri umani. Un viaggio filosofico alla scoperta di noi stessi, un diverso punto di vista da non perdere.

 

 

 


Commenti