Un libro che mi ha commossa, spaventata, sollevata, a volte tutte e tre le cose insieme.
Tracy Chevalier
La fine da cui partiamo ricorda La strada di Cormac McCarthy, per il distacco narrativo e la precisione poetica. Uno splendido esordio.
Financial Times
Colpisce e affascina… è come se Virginia Woolf scrivesse romanzi distopici… Il cuore pulsante di questa storia tenera e terribile è il ritratto di un’esperienza di maternità totalizzante.
The Independent
Nel pieno di un’alluvione senza precedenti, una giovane donna dà alla luce un bambino. Londra, sommersa dalle acque, diventa inabitabile. Davanti alla catastrofe ambientale i genitori sono costretti a fuggire per cercare riparo, spostandosi di rifugio in rifugio, affrontando precarietà, solitudine, abbandono. In uno scenario distopico in cui viene a mancare ogni punto di riferimento, è la responsabilità data dall’essere madre, compito disperato in quelle circostanze, a ricalibrare ogni priorità e ad alimentare la tenacia di una donna che non vuole arrendersi, che continua a lottare nonostante tutto.
Un romanzo poetico e commovente che tratteggia un futuro minaccioso, che racconta la maternità, il miracolo di una vita che cresce, l’amore incondizionato, totale, unica certezza quando tutto sembra crollare. Un inno alla vita e alla speranza.

Titolo
La fine da cui partiamo
ISBN
9788823520813
Autore
Collana
Casa Editrice
GUANDA
Aree tematiche
Dettagli
128 pagine, Cartonato
Prezzo di questa edizione cartacea


La fine da cui partiamo

La fine da cui partiamo

M. Hunter

Nel pieno di un’alluvione senza precedenti, una giovane donna dà alla luce un bambino. Londra, sommersa dalle acque,…

15,00€



recensioni

Non ci sono ancora recensioni per questo libro. Inserisci tu la prima!

Goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.