il libro

Sì alla notte

Acquista
Si può affermare che i sonetti di questa ampia raccolta siano stati composti da Emilio Isgrò prima della nascita della «cancellatura», all’inizio degli anni Sessanta del secolo scorso, che l’hanno reso celebre come artista. Si può affermarlo, anche se non è vero, perché il linguaggio, i temi, la capacità dissimulatrice dei versi rimandano direttamente al lavoro di rinnovamento letterario che l’autore aveva avviato già allora. Così, dopo avere scosso le fondamenta dell’arte italiana, Isgrò compie un intervento radicale sulla poesia, che fa uscire dalla sua autoreferenzialità per aprire la parola a nuovi universi espressivi. Con Sì alla notte torna alle origini della poesia italiana, recuperando il sonetto nato nella Sicilia di Federico II. Una forma aurea che arriva, attraverso Dante e Petrarca, fino ai nostri giorni e appartiene ormai all’inconscio linguistico degli italiani, come i versi del melodramma. Isgrò dipana un filo che lega l’amor sacro, l’amor profano e l’amore per la vita, e in un gioco di rimandi interni tocca i temi che più ci turbano: la passione, l’anima, Dio, l’arte, il destino del nostro Paese, l’Europa. Lo fa componendo un canzoniere dal linguaggio intenso e luminoso, che non teme la rima e sorprende per musicalità e densità di tono. E ci fa scoprire immagini voluttuose, tenere e inaspettate, frutto di un immaginario ricco di simboli.
Titolo
Sì alla notte
ISBN
9788823530386
Autore
Collana
Casa Editrice
GUANDA
Aree tematiche
Dettagli
288 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea


Quel che resta di Dio

Quel che resta di Dio

E. Isgrò

Le Cancellature di Emilio Isgrò hanno sollevato una questione che va oltre il mondo dell’arte e della letteratura:…

14,00€



recensioni

Non ci sono recensioni per questo libro.

Goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.