il libro

La solitudine del sovversivo

Acquista
Leggere la sua storia non è solo un viaggio nel tempo più buio del nostro passato recente, ma fa capire quanto l'arte, per chi crea, possa nascere dalla disperazione e dalla paura, e diventare un destino.
Daria Bignardi, Vanity Fair
Buenos Aires 1977, all’uscita della scuola serale Marco Bechis viene sequestrato da un gruppo di militari in borghese. Ha vent’anni. Il racconto della sua tragica avventura esistenziale inizia qui e ci conduce nei giorni e nelle notti della sua infanzia e della sua adolescenza vissute tra l’Italia e l’Argentina della dittatura militare. Fin quando lui, ragazzo di buona famiglia cosmopolita, si avvicina al movimento dei Montoneros e finisce in un carcere clandestino. I genitori riescono a ottenere la sua scarcerazione e lo riportano in Italia, ma per gli altri sequestrati la sorte non sarà la stessa: lui è sopravvissuto, gli altri no e questa colpa lo accompagnerà tutta la vita. Osservatore e testimone, Bechis ci porta dentro l’aula del tribunale di Buenos Aires dove affronta finalmente i suoi carcerieri alla sbarra.
Titolo
La solitudine del sovversivo
ISBN
9788823531475
Autore
Collana
Casa Editrice
GUANDA
Aree tematiche
Dettagli
348 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea


La solitudine del sovversivo

La solitudine del sovversivo

M. Bechis

Buenos Aires, 19 aprile 1977. All’uscita della scuola dove studia, Marco Bechis viene sequestrato da un gruppo di militari…

18,00€



recensioni

Non ci sono recensioni per questo libro.

Goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.